Con la messa in funzione nel 2019, l’impianto di biogas di Vahldorf è il più recente della famiglia di impianti di proprietà di bioconstruct. Situato tra la Altmark e la Magdeburger Börde, confina direttamente con il canale Mittelland. Dalle materie prime insilato di mais, insilato di cereali interi, barbabietola da zucchero e varie varietà di letame, l’impianto raggiunge una potenza di 700 Nm³/h di biometano e una media di 500 kW di elettricità. Il trattamento del biogas con il biometano avviene tramite un processo di lavaggio a pressione chimico, che finora si caratterizzava per un consumo energetico molto basso. Dal momento che la direttiva UE RED II è stata recepita nella legislazione nazionale, produciamo biometano avanzato per il settore dei carburanti dalle quantità di fertilizzanti industriali. Dalla prima certificazione nel 2020, siamo già stati in grado di aumentare significativamente la quota per il mercato dei carburanti.

La produzione di energia elettrica dipende in modo flessibile dalla situazione della domanda sul mercato dell’energia elettrica. Tramite il fornimento orientato alla domanda, la produzione di energia elettrica può essere estesa in fasi ad alto prezzo con due cogeneratori fino a 1,174 MW e nelle fasi a basso prezzo il funzionamento può essere completamente interrotto per ore. Oltre all’utilizzo nel processo, il calore generato viene utilizzato anche per l’essiccazione del legno. Un’altra particolarità è la desolforazione esterna, che riduce i costi di apparecchiature come l’idrossido di ferro, l’ossigeno elementare e il carbone attivo per la desolforazione con l’aumento dell’uso di letame.

Informazione per il pubblico ai sensi degli articoli 8a e 11 del regolamento sugli incidenti rilevanti (12. BImSchV) può essere trovato qui.